Blog

16-01-2019

La provvigione dell'agente immobiliare

 

Che compenso spetta all'agente immobiliare secondo gli usi e costumi della Camera di Commercio di Padova nella compravendita e locazione

Percentuali dell’agente: come vengono stabilite

La provvigione spettante al mediatoreper la compravendita immobiliare è quantificata al 2% a carico di ciascuna parte. Questo dettame lo ritroviamo secondo le disposizione dellaCamera di Commercio di Padova, il quale precisa che in mancanza di un accordo sulla tariffa tra il mediatore e il cliente acquirente / venditore, la provvigione si quantifica in misura del 2%. Tuttavia, questa è dovuta nel caso in cui l’agente immobiliare non abbia fornito assistenza e servizi che elencheremo di seguito.

06-04-2018

Agevolazione prima casa

                       

 

 

Requisiti essenziali per poter richiedere alla Agenzia delle Entrate l’agevolazione “Prima Casa”. Principi, domande e sintesi dell’argomento in questione

 

Oggettivo

per ottenere l’agevolazione prima casaimportante è la caratteristica del fabbricato, ovvero la sua destinazione. Parliamo infatti di "immobili a destinazione ordinaria", categoria catastale “A” ad esclusione della categoria A/10 (uffici e studio privato) A/1 (abitazione di tipo civile) , A/8 (abitazione in ville) e A/9 (castelli, palazzi storici).

 

 

 

 

Soggettivo:

Il soggetto acquirente deve essere residente nel comune in cui è situato il fabbricato oggetto d’interesse, oppure, qualora non lo sia, ha18 mesi di tempoper richiederne la residenza. Tuttavia se entro i 18 mesi l’acquirente non dovesse riuscire a spostare la residenza una volta acquistato il fabbricato, dovrà versare all'erario unasanzionepari al 30% dell'imposta considerata omessa, oltre agli interessi legali, salvo non faccia istanza alla Agenzia Delle Entrate chiedendo espressamente la revoca dell’agevolazione prima casa.

 

 

 

 

Requisti di chi acquista:

Chi acquista non deve esseretitolare esclusivoo in comunione con il coniuge di altra unità abitativa situata nello stesso comune in cui si trova il fabbricato agevolato. Non deve essere titolare su tutto il territorio nazionale del diritto di proprietà ,usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su altroimmobile acquistatocon le agevolazioni prima casa.

 

 

 

 

Legge di stabilità del 1° gennaio 2016:

La legge prevede che se io acquisto un fabbricato con agevolazione prima casa (che chiamiamo A) posso decidere dicomprarne uno nuovo(che chiamiamo B) purché rivenda “A”entro un annodall'acquisto di “B”. Pertanto l’acquirente per un anno può essere titolare di due immobili (A e B ) usufruendo dell’agevolazione 1° casa. Posso acquistare B anche se ubicato nello stesso comune di A, purché ne abbia la titolarità al 100%.

 

 

Domande

Se vendo il mio bene “A” entro questi 5 anni di tempoperdol’agevolazione 1° casa?

Risposta : Se io acquisto “A” e lo rivendo dopo due anni ad esempio, cadono le agevolazioni prima casa richieste in precedenza, salvo non vada ad acquistare un nuovo fabbricato “B” entro 1 anno di tempo. In questo caso mantengo viva la mia agevolazione prima casa erecupero l'impostagià versata su "A" con la facoltà di poterla detrarre sull'acquisto di "B". L’acquisto del fabbricato “B” può essere effettuato anche un anno prima dalla vendita di “A”

Dott. Fuochi Giacomo Luca

facebooktwittergoogleplus